Quante volte avete cercato “location per fotografie Verona”? Magari anche “location comode alla strada ma in un posto da sogno”? Meglio ancora e più sfacciato “location per fotografie stupende bellissime pure gratuite”?
In queste poche righe vi riporto alcuni dei posti più suggestivi e facili da raggiungere per scattare immagini fantastiche per il vostro giorno più bello, oppure per uno shooting en plain air.

VERONA CENTRO
Sicuramente una meta ambita da tutte le coppie, del resto è la città dell’amore! Potete sbizzarrirvi a cercare lo scatto perfetto tra i tanti vicoli, palazzi e monumenti sotrici, oppure spostarvi di qualche passo e arrivare a
Castel San Pietro e il suo famoso terrazzo panoramico con uno scorcio unico sulla città, adatto per shooting al tramonto e in notturna. Potete poi scendere dalla scalinata fino al gettonatissimo, ma sempre affascinante Ponte Pietra, proseguendo per Castelvecchio, Arco dei Gavi e Arsenale, mete affascinanti con sfondo sull’Adige, ben illuminate di sera e splendide per foto al tramonto.

VALPOLICELLA
La Valpolicella presenta davvero alcuni luoghi incantati per le vostre foto da sogno, ma andiamo con ordine!
Come prima location consiglio l’Eremo di San Rocchetto, un eremo del XV secolo che sorge sulle colline di Quinzano e Avesa che, con la sua posizione elevata, offre degli spunti interessanti per shooting raccolti, intimi ed emozionanti, con panorama sulla città. L’eremo è raggiungibile solo a piedi attraverso due sentieri, uno parte ai piedi del colle della chiesa di San Rocco e l’altro invece dal paese di Quinzano.
Poco distante da Verona troviamo una distesa di vigneti che si prestano a scatti immersi nel verde, facilmente raggiungibili e con la possibilità di trovare comodi e vicini parcheggi. Ci sono antissime ville storiche e la visita di alcune è davvero consigliata, come ad esempio Villa Mosconi Bertani, Villa Rizzardi e Villa della Torre.
Castelrotto, Negrar e San Pietro in Cariano, sono consigliati per il centro, i vigneti e il panorama.
Se siete amanti dei cavalli e volete realizzare uno shooting con questi animali docili e sensibili, fate un salto al Circolo Ippico Valpolicella e a Villa Pulè con un filare di cipressi che ricorda gli altrettanto meravigliosi paesaggi Toscani. Mi raccomando di contattare prima i proprietari e chiedere il permesso!
Nel caso in cui lo shooting debba durare diverse ore e magari estendersi anche alle ore centrali della giornata, vi consiglio di fare un salto nella Valle dei Mulini di Fumane. Parcheggiate davanti al bar/ristorante Chesini Italo e scendete nel percorso a destra del cartello del parco della Lessinia, verso il sentiero che si addentra nella Val Sorda, dominata dal Ponte Tibetano di Marano di Valpolicella. In un attimo vi ritroverete in un luogo incantato con alberi, ombra e cascatelle!

Alcuni scatti del servizio fotografico di coppia di Nicolò&Cristiana presso l’Eremo di San Rocchetto a Quinzano.

Parco delle Cascate di Molina non è consigliato per foto da matrimonio ma sicuramente per altri shooting incantevoli come di coppia o di famiglia. Lasciate la macchina al parcheggio del parco e raggiungete a piedi (eh sì non è proprio comodissimo!) l’entrata dopo circa 1 km in discesa, anche con tratti piuttosto ripidi. Dopo aver pagato il biglietto di ingresso (circa 5,00€ a testa) si accede a un parco incantato.
Sicuramente merita la visita anche l’arco naturale di Roccia più grande d’Europa, Ponte di Veja, ritratto anche dal Mantegna nella camera degli sposi a Mantova.
La cantante Giorgia ha girato al Parco delle Cascate di Molina e al Ponte di Veja il videoclip della canzone “Quando una stella muore”, vi consiglio di vederlo per ammirare questi panorami!

MONTORIO
Passeggiando tra le vie di Montorio non potete evitare di lanciare uno sguardo alle risorgive che caratterizzano questo comune. La purezza dell’acqua e il colore cristallino vi susciteranno la voglia di fare qualche scatto a tema “acqua e pietra”. Se seguite il corso del fiume, o se arrivate da San Martino Buon Albergo dovete assolutamente fare il percorso del torrente Fibbio, una facile passeggiate tra i campi e gli alberi, circondati dall’acqua.

Se vi è piaciuta questa prima tappa non perdete allora le prossime in Lessinia, Monte Baldo e Lago di Garda, con tante curiosità e sempre alla scoperta delle bellezze nascoste del nostro territorio.

A cura di Francesco Segneghi dottore forestale presso Studio GreeNForest e guida ambientale escursionistica per EquipeNatura.